entering inside architecture…

3 thoughts on “entering inside architecture…

  1. trovo notevole il fatto che ci sia una continua evoluzione nei temi, un continuo tentare di aggiungere un “componente”, di andare sempre più in là, di superarsi e di trascendere il vecchio “componimento”. È proprio questa concezione dell’architettura che io definisco “transarchitettura”. Lo stesso prefisso trans indica un “al di là” dell’oggetto in questione, un oltrepassare il limite imposto nel gradino precedente, così come “umano” anticipa già un gradino successivo che è nel “transumano”…

  2. Orgoglioso e onorato.
    Credo che non esista ricerca senza evoluzione, anche se fatta di piccoli spostamenti.
    Non ricordo chi, disse che: gli architetti progettano sempre lo stesso edificio, cercando di volta in volta di migliorarlo.
    Forse è un poco esagerato e paradossale dire ciò, ma si avvicina a quello che ho visto e vedo anche fra i “maestri”.
    Perchè essere da meno?

  3. Verissimo! Devo prestarti un libro di Quici (che è il mio prof) che trovo assolutamente notevole per quanto riguarda la teoria sul disegno: “Tracciati di invenzione”. Discute proprio di questo… Te lo porto appena ci vediamo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...